Progetto formativo di educazione alla sessualità e
alla affettività
(2002-03)

L'attivazione di un corso sull'educazione all'affettività e alla sessualità,
nasce dalla necessità di dare una risposta adeguata alle esigenze
formative e orientative degli alunni in età adolescenziale.
Questo nella ferma convinzione che la scuola, come agenzia educativa
primaria accanto alla famiglia, abbia l'opportunità di aiutare i ragazzi a
crescere e a maturare. Diventa così necessario sviluppare un progetto
in cui l'educazione alla sessualità e all'affettività non appaia come
disciplina a sé stante, ma come un aspetto del più ampio processo
formativo, con l'obiettivo di favorire nei ragazzi lo sviluppo della capacità
di fare scelte critiche e responsabili.
La realizzazione del corso è affidata al prof. Umberto Rosi del Consultorio
familiare di via del Pozzo; con lui collaboreranno gli insegnanti delle classi.
Bisogna inoltre sottolineare che saranno coinvolti anche i genitori degli
alunni per renderli partecipi del percorso formativo che deve trovare
continuità e sviluppo anche in famiglia.


Finalità

Fornire e ampliare conoscenze sugli apparati sessuali, sulla nascita,
sul concepimento, sullo sviluppo della sessualità.

Accrescere le capacità critiche del ragazzo sull'insieme dei fattori e
delle situazioni che condizionano e orientano la vita sessuale.

Riflettere sulle relazioni interpersonali di cui si ha esperienza:
i genitori, gli amici, gli adulti, il compagno o la compagna preferita …

Acquisire comportamenti affettivi e sessuali consapevoli e corretti.


Metodologia

Attività di preparazione svolta dagli insegnanti delle classi.

Incontri con l'esperto e gli insegnanti.

Momenti di approfondimento e discussioni in classe.

Realizzazione di elaborati e questionari personali.

Verifica e monitoraggio dell'esperienza
.