Origine >

 

UN MUSICAL NEL CUORE
raccontato e disegnato da Vincenzo D'Andola, classe 3D (a.s. 2002-03).
Foto: prof. Francesca Aria.

 

Il Progetto
Quest'anno la classe 3^D, sulla linea di una rappresentazione già esistente, un musical, noto come "A Chorus Line" di Michael Bennet, ha realizzato la sua versione di questo spettacolo teatrale e all'unanimità lo ha intitolato "UN MUSICAL NEL CUORE".
La trama di questo spettacolo è stata modificata e adattata per rendere più semplice la rappresentazione, ma nelle sue strutture portanti è pressoché rimasta identica.
La storia si svolge a New York, nel quartiere di Broadway. Qui, in un teatro, si sta svolgendo un'audizione nella quale verranno scelti ballerini di fila per uno spettacolo. Larry e Zach, regista e coreografo, selezionano e ascoltano il passato dei ballerini.

 

Gli obiettivi del progetto
1. Imparare i linguaggi della comunicazione (tipi di linguaggi espressivi, conversazione tra up-up, up-down, ecc.)
2. Sapersi muovere nel lavoro d'equipe;
3. Collaborare per superare le difficoltà;
4. Conoscere e sapersi muovere nell'ambiente teatrale (recitare, danzare ecc.);
5. Saper utilizzare in modo appropriato i linguaggi della comunicazione
6. Favorire e consolidare l'integrazione dei ragazzi stranieri e degli alunni portatori di handicap


(click per ingrandire)

 

I protagonisti
Lo spettacolo è composto da :
un balletto iniziale: "I hope I get it"
una parte centrale, dove il regista Zach (Daniele) ascolta la vita dei ballerini e li mette alla prova;
il balletto di chiusura: "One".

Zach (regista):
Daniele
Larry (coreografo):
Vincenzo
ballerini di fila:
Marta
Stefano
Andrea
Y. Yao
Nicole
Elisa
Simona
Valentina
Romina
Pasquale
Mai
Daniela
Sara
Denise
Nguyen
Francesco
Jessica
Yuri


(click per ingrandire)

 


Le fasi del progetto
Visione del film
Creazione dialoghi e personaggi
Coreografie e musiche
Prove dei dialoghi
Dizione inglese
Prove dei brani musicali
Parte tecnica

La visione del film
All'inizio di quest'anno scolastico, la classe, assieme alle prof.sse Piffari e Bedogni, ha visionato il film "A Chorus Line" dal quale è tratto lo spettacolo. Quest'attività iniziale ha permesso a noi alunni di capire come poteva essere strutturato il nostro futuro musical. Dopo una prima visione generale a scuola, il nostro gruppo, sotto la supervisione delle prof.sse, si è diviso per poter svolgere un lavoro analitico sull'opera al fine di attingere spunti per il nostro progetto.

 

Creazione dialoghi e personaggi
Dopo l'attività iniziale, ognuno di noi, seguendo una scaletta predefinita, ha creato un proprio personaggio, ovvero un ballerino di fila; tra tutti quelli inventati, sono stati selezionati i più interessanti. In base a questi, sono stati successivamente creati i dialoghi relativi che il regista, Zach (Daniele), avrebbe dovuto intrattenere con il ballerino.

 

Coreografie e musiche
Le prof.sse Piffari (sostegno) e Bedogni (ed. fisica) hanno organizzato le coreografie per il primo e l'ultimo brano, rispettivamente "I hope I get it" e "One". I personaggi creati hanno deciso se organizzarsi in gruppi o individualmente. In seguito, grazie all'aiuto esterno di Carlotta Boni (istruttrice di danza moderna), questi gruppi hanno creato le coreografie per i brani musicali selezionati.


(click per ingrandire)

 

Prove dei dialoghi
I dialoghi e le parti recitate precedentemente create sono state memorizzate da ogni alunno della nostra classe. Queste parti sono state provate con l'attore del teatro di Scandiano Luca Bellei, che ci ha aiutato nella correzione, riguardo a toni ed espressività, del parlato.

 

Dizione inglese
Le parti cantate o recitate nella lingua inglese sono state provate nelle ore della prof.ssa Sassi (lingua straniera). Nelle ore messe a disposizione dalla nostra professoressa è stata perfezionata soprattutto la pronuncia


(click per ingrandire)

 

 

Prove dei brani musicali
Il brano musicale "I hope I get It" è stato provato dalla classe anche con l'aiuto del professor Riccò (ed. musicale) in alcune sue ore di lezione. La sua consulenza musicale è stata molto utile, in quanto ha permesso a noi della classe di migliorare il più possibile la parte cantata


(click per ingrandire)

 

Parte tecnica
La parte tecnica dello spettacolo è stata curata soprattutto al Teatro ReGiò. Le luci sono state curate dal tecnico Primo, i costumi da Ilaria. Per la parte musicale, curata da Alan e Francesco, è stato utilizzato un semplice apparecchio stereofonico dove sono state inserite musicassette con le basi musicali di tutto il nostro spettacolo

 

Lo spettacolo del 24 maggio
Così, dopo tante prove, dopo tante vicissitudini, il grande giorno arriva! Sabato 24 maggio la classe 3^D esibisce, con le prof.sse Piffari Annachiara e Bedogni Liliana, il suo spettacolo, avendo tra gli spettatori la preside, dott.ssa Bonicelli, e gli insegnanti del corso che hanno seguito con tanta pazienza i ragazzi di terza, ovvero i prof. Elena Aicardi, Antonella Branchetti, Nicoletta Bicocchi, Liliana Sassi, Grazia Raffaelli, Mirco Riccò e Francesca Aria. Alcune insegnanti non sono potute essere presenti, ma sono state presenti… con il cuore!


(click per ingrandire)

(click per ingrandire)