Progetto di attività sportiva

· Responsabile del progetto:
Prof.ssa Bedogni Liliana

· Anno Scolastico di riferimento:
2003/04

· Descrizione sintetica del progetto:
1. attività curricolari ed extracurricolari in materia di attività sportiva a completamento e integrazione della attività motoria di base.
2. partecipazione progetto intermedia game
3. attività sportive pomeridiane
4. partecipazione ai giochi sportivi studenteschi

· Soggetti coinvolti:
1. Interni: tutti gli alunni
2. Società sportive: GS V.V..F. "M.Marconi" - Reggio Event's

Stato problema:
a) i tornei diventano troppo lunghi (due o tre settimane), perciò dispersivi;
b) le ore precedenti o seguenti la partita sono cariche di tensione per le aspettative verso la partita prima, per la troppa emozione, delusione o euforia dopo;
c) non si riesce quasi mai a rispettare l'orario previsto per la fine della partita, entrando nell'ora successiva;
d) la palestra "Da Vinci" è piccola, con una cattiva sonorità e due classi in torneo generano una notevole confusione; inoltre il soffitto basso porta ad annullare molti palloni alti nella pallavolo, nel basket le pareti sono troppo vicine al campo da gioco.
e) gli spogliatoi non sono adatti ad ospitare due classi perché sono uno troppo piccolo e l'altro di passaggio; quindi utilizzabile solo se in palestra non c'è nessuno;
f) è necessario inoltre superare il divario, spesso notevole tra i corsi; troppo spesso infatti vincono i corsi bilingue; la carica agonistica che inevitabilmente un torneo comporta si rivolge perciò a persone non a situazioni, e questo porta a creare nella scuola un clima di diffidenza.

Obiettivi:

Obiettivo 1.
Partecipazione Progetto Intermedia Game
Superare l'organizzazione dei tornei d'istituto calendarizzati chiedendo ai colleghi la classe per singole ore di lezione per i seguenti problemi.

Risultati attesi:
svolgere i tornei interni in un clima di serenità, di vera concentrazione e impegno senza esagerare la carica aagonistica; promuovere nuove amicizie fra i ragazzi; creare maggiore collaborazione tra le due scuole.

Obiettivo 2.
Favorire la partecipazione ad attività sportive ad attività sportive pomeridiane
Gratuite o quasi del tutto gratuite e praticate all'interno della scuola (corso di pallavolo) o nelle immediate vicinanze (campo scuola di atletica leggera), per i ragazzi (stato problema) meno anbienti e/o non autonomi dal punto di vista degli sposstamenti o con genitori che non possono accompagnarli.

Risultati attesi:
si spera che molti ragazzi che non praticano attività sportiva extrascolastica possano e vogliano iscriversi ai nostri corsi, trovando soddisfazione e gratificazioni personali.

Obiettivo 3.
Partecipazione ai giochi sportivi studenteschi
Con questa organizzazione favorire la partecipazione ai giochi sportivi studenteschi o, ad altri tornei, del maggior numero di ragazzi.

Risultati attesi:

partecipare ai giochi sportivi studenteschi o ad altri tornei organizzati dalle società che collaborano con la scuola con ragazzi preparati, motivati, sereni nell'affrontare una prova agonistica e pronti a divertirsi sia nella vittoria cher nella sconfitta.

· Azioni previste:
azione 1
Partecipazione al progetto Intermedia game ed organizzazione delle attività di istituto.
azione 2
Organizzazione e coordinamento del gruppo sportivo pomeridiano
azione 3
Partecipazione con varie discipline sportive ai giochi sportivi studenteschi o ad altri tornei.

· Risorse impegnate:
docenti di educazione fisica per attività di coordinamento e didattica

· Azioni di controllo:
questionario da somministrare ai ragazzi sul gradimento della nuova organizzazione dei tornei e del gruppo sportivo
- osservazione del clima in cui si svolgeranno i tornei
- numero dei ragazzi iscritti ai 2 corsi del gruppo sportivo e rilevazione di eventuali abbandoni
risultati finali delle gare di intermedia game e dei giochi sportivi studenteschi .