Home page
Dati scuola / Contattaci
Aiutaci a migliorare il sito
Sostieni la nostra scuola
Contenuti del sito
 
 
Scelte educative, organizzazione, servizi, progetti
 

 

Estratto dal Piano dell'Offerta Formativa 2011-12

Esplicitiamo qui in sintesi i temi che caratterizzano la nostra scuola in funzione delle esigenze e delle finalità dichiarate, precisando che essi vengono illustrati durante gli incontri con i genitori e che sono disponibili nella loro formulazione completa presso gli uffici di Segreteria o presso i docenti coinvolti.
I progetti possono essere raccolti in quattro aree di intervento o macroprogetti:

1. Noi e gli altri
2. Nuovi ed antichi linguaggi
3. Lingue per il nuovo cittadino
4. Noi e il mondo


1. NOI … E GLI ALTRI

Sono attività per accogliere e accompagnare gli alunni, facendoli sentire a loro agio nella struttura scolastica, favorendo la conoscenza di sé e la disponibilità a mettersi in relazione con gli altri.

Progetti per favorire l'integrazione degli alunni stranieri:

- "Corsi di italiano L2" (seconda lingua) che coinvolgono docenti interni (fondi forte processo immigratorio) e docenti esterni (corso per i neoarrivati finanziato dal Comune di Reggio Emilia), coordinati dal Prof. Marco Cecalupo (FS).
- "Growing up together. Progetto Europeo COMENIUS", nasce per identificare ed evidenziare le buone prassi esistenti per migliorare l'integrazione degli alunni che apprendono l'italiano come seconda lingua (L2). Sono previste per i docenti coinvolti visite di studio, seminari di scambio, raccolta e sperimentazione delle migliori prassi (finanziato con i fondi processo immigratorio, referenti Prof. sse Fochi - Morini).
- "Lotta alla povertà" progetto promosso dall'USR (Ufficio scolastico regionale) per documentare progetti e buone pratiche di integrazione di alunni che vivono in un contesto particolare di zone a forte disagio sociale, come i quartieri vicini alle stazioni ferroviarie delle città. Il progetto ha fondi destinati e prevede la possibilità di dare continuità alle azioni progettuali intraprese negli anni precedenti (Audioguide, laboratori espressivo-teatrali, Praticare dell'interlingua in continuità verticale).

Progetti specifici per favorire l'integrazione degli alunni diversamente abili, attraverso l'utilizzo anche di strumenti in grado di facilitare l'autonomia e l'uso di diversi linguaggi.
La scuola partecipa inoltre al Progetto in collaborazione col Comune "dalla socializzazione alla piena realizzazione dei potenziali" che prevede l'intervento integrato di assistenti educatori.
Nell'a. s. in corso si realizzeranno alcuni laboratori (espressivo, cucina e spesa) e "Piano anch'io" presso la sede Einstein (referenti Prof.sse Rossi e Boselli); il progetto Terra madre (serra) presso la sede Da Vinci (referente Prof.ssa Leuratti).
- Accoglienza alunni classi quinte, risponde all'esigenza avvertita dai futuri alunni e dalle loro famiglie di conoscere meglio l'Istituto e la sua offerta formativa per inserirsi gradualmente nella nuova realtà della Scuola Secondaria di Primo Grado, è diversamente articolato nelle due sedi e prevede l'accoglienza delle classi quinte della scuola primaria, la visita agli ambienti scolastici, lezioni in laboratori, serate con i genitori, momenti di scuola aperta, ecc. (referenti gruppo continuità).
- Progetto Orientamento: tale progetto impegna la scuola ad una costante funzione orientativa a partire dall'ingresso nelle classi prime per arrivare a fornire, nelle classi terze, le conoscenze necessarie per la scelta della scuola superiore. Il percorso orientativo, coordinato dalla FS Prof.ssa Cardelli, per gli studenti delle classe terze della scuola si concentrerà sui seguenti punti:
· La ricerca di informazioni puntuali ed aggiornate sull'offerta scolastica e formativa che rappresenta uno degli aspetti importanti per compiere una scelta consapevole soprattutto alla luce della recentissima riforma
· Una buona consapevolezza di sé, delle proprie risorse, capacità, potenzialità
· La capacità di progettare se stessi, pensarsi nel futuro, individuare degli obiettivi; i docenti di classe si impegnano, nel rispetto della normativa attuale (DPR 323/'99), a programmare, all'interno delle proprie discipline, percorsi orientativi che aiutino le scelte dei ragazzi
· L'impegnarsi per raggiungere i propri obiettivi in modo sistematico, considerando anche la possibilità di cambiare strada
· Attività laboratoriali presso alcune scuole superiori su richiesta dei docenti delle classi terze
· Richiesta di intervento degli esperti provinciali per incontri con alunni, docenti e genitori (per l'a.s. in corso gli incontri formativi del Centro per l'Orientamento Polaris saranno destinati ai docenti).

- Progetto Polo e Progetto Icaro: sono percorsi di formazione che offrono agli alunni in difficoltà l'opportunità di riorientamento esistenziale, di motivazione scolastica e di incremento della progettualità professionale. Sono progetti realizzati in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia.

- Educazione all'Affettività e alla Sessualità: nelle classi terze vengono realizzate unità di apprendimento per fornire ai ragazzi un'adeguata informazione sull'argomento e per renderli consapevoli e responsabili, nel rispetto di sé e degli altri e nel rispetto delle diverse culture. La Circoscrizione Nordest collabora da alcuni anni al progetto che può prevedere l'intervento di esperti esterni (referente Prof.ssa Ambrosini).
- Relazioni disarmate, percorso di collaborazione con i GET (Gruppi Educativi Territoriali) e Officina Educativa di Reggio Emilia per la soluzione dei conflitti scolastici tra pari, ha come finalità creare un clima positivo all'interno della classe, acquisire delle buone pratiche per la soluzione di conflitti e creare una maggiore motivazione verso le attività didattiche (referente Prof.ssa Elvira Fochi; classi destinatarie 3E1 presso la sede Einstein; 3D e 2A presso la sede Da Vinci).
- Sportello psicologico, prevede la consulenza psicologica per alunni, genitori e insegnanti, allo scopo di promuovere il benessere psicologico e socio-affettivo a scuola, la prevenzione della dispersione scolastica e degli insuccessi formativi, il miglioramento del contesto psico-educativo nell'affrontare i comportamenti problematici nella comunità scolastica.
Il progetto è realizzato con il contributo della Fondazione Manodori (referenti: Prof.sse Morini e Grasso).

2. NUOVI ED ANTICHI LINGUAGGI

Indagare il passato per conoscere il presente, attraverso metodologie diversificate per offrire anche l'opportunità ad ogni alunno di esprimersi nel linguaggio che gli è più congeniale e/o necessario.

- Progetti che prevedono l'uso delle nuove tecnologie didattiche (TIC)
· uso delle nuove tecnologie per documentare e informare (sito web dell'istituto).
· uso delle tecnologie didattiche in ambito disciplinare, interdisciplinare e nei progetti (Progetti Ministeriali: LIM, lavagna interattiva multimediale in alcune classi; Cl@ssi2.0 nella cl. 3B; Progetto Cloud School)
Il progetto Cl@ssi 2.0 (triennale), realizzato con il contributo del Ministero su 156 classi a livello nazionale (12 in Emilia Romagna), prevede l'utilizzazione in maniera continuativa, quotidiana e diffusa di nuove tecnologie informatiche (oltre ai computer, fotocamere digitali, tavolette grafiche, sistemi wireless, utilizzo di piattaforme comunicative digitali, ecc.), rendendo l'esperienza informatica centro della didattica (referenti Prof. ssa Milena Spaggiari; Prof. Alberto Vellani).
Le tic rappresentano un valido sostegno agli apprendimenti, perché soprattutto:
- permettono di incrementare le esperienze di didattica attiva;
- consentono una più flessibile declinazione dei contenuti didattici in funzione delle differenti esigenze dei discenti;
- offrono ai "nativi digitali" gli stessi mezzi di apprendimento che utilizzano abitualmente nella vita quotidiana;
- favoriscono la creazione di reti di rapporti significativi, culturalmente aperti, sia tra pari che tra docenti e alunni.
Il progetto Cloud School prevede un' attività di sperimentazione di servizi tecnologici resi disponibili da Telecom in due classi dell'istituto. Il progetto è realizzato in collaborazione tra USER (Ufficio Scolastico Regionale), UNIBO (Università di Bologna), Telecom e il Comune di Reggio Emilia. La scuola capofila è l'IISS "Keynes" di Bologna (referenti Prof. Artese per la Sede Einstein e Prof. Isgrò per Sede Da Vinci).
L'Istituto partecipa inoltre come partner al Piano Telematico 2011 per la sperimentazione delle tecnologie della comunicazione e dell'informazione in ambienti di apprendimento con accesso protetto.

- Orientamento musicale in collaborazione con l'istituto "Peri" e le scuole primarie; l'attività comporta l'insegnamento di uno strumento musicale a scelta e l'eventuale partecipazione al coro dell'istituto "Peri", con frequenza in orario pomeridiano presso l'Istituto Peri (quota d'iscrizione a carico della famiglia; referenti Prof.sse Bartoli e Boselli).

- Attività di canto corale: il coro della Scuola Da Vinci vuole essere un luogo di esperienza, ricerca e cultura ove tutti contribuiscono alla realizzazione di un prodotto artistico, che è sempre in divenire; attraverso l'ascolto e la riproduzione di brani di vario repertorio si avvicineranno i ragazzi al canto corale. Il progetto prevede la partecipazione del coro a manifestazioni ed iniziative presenti sul territorio e la realizzazione di spettacoli. Il progetto è realizzato in collaborazione con l'Istituto Peri (referente Prof. ssa Dina Bartoli; destinatari alunni che scelgano l'attività di canto corale della Sede Da Vinci)

- S.O.S. progetto per il recupero e il consolidamento delle abilità linguistiche e logico matematiche degli alunni coinvolti, con un intervento il più possibile individualizzato o a piccolo gruppo, che segue le indicazioni dei Consigli di classe (referente Prof.ssa Antonella Caffagni; Sede Einstein).

- Quotidiano in classe e web giornale, il progetto nasce per suscitare l'interesse verso il giornale e per stimolare la partecipazione attiva dei ragazzi con la lettura dei quotidiani ("Il Resto del Carlino" e "Corriere della sera") e l'eventuale realizzazione di articoli anche tramite l'uso dei nuovi mezzi di informazione tecnologica (siti d'informazione, sito di Repubblic@scuola e/o sito internet della scuola); destinatarie classi seconde e terze dell'Einstein (referenti: Prof.sse Baldo e Morini) e della Da Vinci ("Quotidiano in classe", referenti Prof.sse Zappellini, Fochi e Minelli).

- Laboratori di storia con le fonti scritte o iconografiche, progetto finalizzato alla sperimentazione di percorsi e moduli interdisciplinari, con momenti di formazione per i docenti che hanno aderito al progetto ed interventi in aula del Prof. Marco Cecalupo.

- Progetti di Teatro: realizzati in alcune classi o con gruppi di alunni del nostro istituto talvolta con la presenza dell'esperto esterno.

- Corsi di lingua latina: vengono effettuati su richiesta e contributo delle famiglie in orario extrascolastico. Si tratta di un primo approccio al latino per gli alunni delle classi terze (referenti: Prof.ssa Morini per la Sede Einstein; Prof.ssa Catellani per la Sede Da Vinci).


3. LINGUE PER IL NUOVO CITTADINO

È ormai indispensabile saper comunicare con altre lingue europee per diventare "Cittadini del Mondo", pertanto il progetto di potenziamento delle competenze di lingua inglese e lingua francese mediante l'intervento di una madrelinguista durante le attività curricolari, è rivolto a tutte le classi seconde e terze e prevede le seguenti finalità:
- migliorare la capacità di ascoltare, comprendere e comunicare in lingua straniera;
- favorire e incrementare la motivazione all'apprendimento della lingua;
- coinvolgere tutti i ragazzi, anche coloro che abitualmente tendono ad non esporsi per riservatezza;
- andare incontro ai desideri delle famiglie che, in più occasioni, hanno sottolineato come l'esperienza del madrelinguista, attuata in molte scuole della città, costituisca un elemento qualificante per l'Istituto e possa essere un valido supporto all'insegnamento curricolare;
- la metodologia si baserà sul role playing- jeu de role, lavoro in gruppo; lavoro a coppie; interazione insegnante/alunno e alunno/alunno**

** Il progetto è realizzato grazie ad un contributo volontario delle famiglie per il costo degli esperti esterni

4. NOI…E IL MONDO

Sono percorsi didattici in grado di favorire la maturazione di sensibilità e consapevolezza sui temi del rispetto e della tutela del paesaggio e della salute, per integrarsi in modo ottimale nell'ambiente e nel territorio di appartenenza.
- CCR (Consiglio di Circoscrizione dei ragazzi): pensieri, parole e azioni dei ragazzi e della ragazze della Circoscrizione Nordest. Il punto di partenza è il bisogno di coinvolgere direttamente le giovani generazioni in esperienze concrete di gestione della democrazia, con lo scopo di educare alla partecipazione, all'assunzione di responsabilità e a prendersi carico delle molteplici problematiche inerenti l'ambiente in cui viviamo e la società di cui siamo parte.
Per il corrente a.s. si prevedono le seguenti azioni progettuali: individuazione nuovi candidati, elezioni e attivazione commissioni (ambiente ed ecologia; cultura e spettacolo; giochi, sport e divertimento; sicurezza stradale e sviluppo del quartiere; solidarietà e salute); referente Prof.ssa Giovanna Mammi (Einstein).
- Progetti di educazione ambientale svolti dalle classi all'interno della programmazione curricolare, eventualmente in collaborazione con le associazioni e l'Ente Locale; nell'istituto è praticata la raccolta differenziata in collaborazione con IREN.
Nell'ambito ambientale nel corrente a.s. si realizzeranno i progetti:
- Terra Madre (Sede Da Vinci, destinatari alunni classi prime, alunni disabili, gruppi misti con alunni di varie classi), progetto che nasce per realizzare una didattica più laboratoriale con un'esperienza diretta e per creare un'opportunità di integrazione e recupero di abilità e conoscenze. Prevede l'allestimento di una serra e la coltivazione di piante in un contesto cooperativo di lavoro e apprendimento (referente Prof. ssa Marina Leuratti).
- Una serra per la scuola (Sede Einstein), realizzato grazie alla serra e alla strumentazione di base finanziata dall'Associazione genitori, nasce dalla consapevolezza che gestire una serra non è solo un'attività interdisciplinare, ma un'occasione di crescita in cui si impara condividendo gesti, scelte e nozioni, oltre che metodo e capacità organizzativa. Coltivare a scuola è coltivare prima di tutto dei saperi, che hanno a che fare con i gesti, con un apprendimento esperienziale, un modo per imparare a conoscere gli esseri viventi (referenti Prof.ssa Cardelli e Prof. Artese)
- Acque in Comune "qual anima di questa nostra città". Un progetto didattico di geostoria per documentare nel tempo presente siti e memorie dell'acqua, il percorso tracciato dal Canale di Secchia e il sistema delle acque ad esso correlato (con particolare riferimento al bacino del Rodano) nel territorio comunale di Reggio Emilia; referente la prof.ssa Flavia Marconi (classi coinvolte 1D1 e 2D1, Sede Einstein).

- Progetti di attività sportiva con partecipazione delle classi a momenti di competizione guidata in varie specialità in rete con altre scuole, limitatamente alle classi dei docenti disponibili a tali attività (vedi capitolo 4).
- Progetto di educazione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro: sono previsti momenti e strumenti per sensibilizzare gli alunni e prepararli ai corretti comportamenti preventivi e in caso di emergenza.
- Progetto di Primo Soccorso: corso di informazione e di preparazione per intervento corretto in caso di emergenza, autoprotezione e per comprendere il valore e l'importanza del volontariato, in collaborazione con Croce Verde; è rivolto alle classi seconde.

Attività integrative e C.S.S.

Per rispondere a particolari esigenze e permettere ai ragazzi di integrare ed arricchire le proprie conoscenze scolastiche, la Scuola, limitatamente alle risorse disponibili e alle classi dei docenti disponibili a tali attività, organizza ogni anno:

- Visite guidate e viaggi d'istruzione (mostre, musei, centri di interesse artistico, mondo del lavoro e attività laboratoriali con i musei di RE).
- Partecipazione a spettacoli (teatro, concerti, cinema…) con riferimento alla programmazione didattica.
- Attività di recupero, consolidamento e potenziamento disciplinare: durante l'anno vengono effettuate iniziative di recupero, consolidamento e potenziamento realizzate dagli insegnanti stessi durante le ore curricolari o extracurricolari.
- Iniziative quali le "Olimpiadi" della matematica (es. Coppa Ruffini): partecipazione che sarà curata dai docenti di matematica disponibili a portare avanti tale attività.

ATTIVITÀ INTEGRATIVE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

In collaborazione con altri enti e/o associazioni e all'interno di un comune progetto la scuola realizza le seguenti attività quali parte integranti dell'offerta formativa:

- Laboratori pomeridiani di teatro, video-fotografia, musica, ecc. (Progetto ex bando I Reggiani per esempio).

- Corsi di orientamento musicale in collaborazione con l'istituto musicale A. Peri, con attività di strumento e canto corale presso l'istituto (vedi Progetto, capitolo 3, "Nuovi ed antichi linguaggi").

- GET (gruppi educativi territoriali) in collaborazione con Assessorato Scuola del Comune che organizzano attività pomeridiane per l'esecuzione dei compiti e per altre attività educative.

- PROGETTI DEL CENTRO SPORTIVO - C.S.S.
Il Collegio docenti ha deliberato l'istituzione Centro Sportivo Scolastico (cfr. Linee guida per le attività di educazione fisica, motoria e sportiva nelle scuole secondarie di primo e secondo grado). Il Ministero ha assunto la determinazione di intraprendere azioni volte a migliorare la qualità del servizio inerente le attività motorie, fisiche e sportive nelle scuole di ogni ordine e grado. A tale fine intende procedere ad una rivisitazione globale dell'organizzazione del settore proponendo formule organizzative innovative e la riorganizzazione dell'avviamento alla pratica sportiva secondo una nuova formula mirata a conseguire incrementi delle attività a livello di scuola e territoriale per fasce più ampie di studenti e su diversificazioni per lo sport di eccellenza.
Le scelte che saranno operate dalle scuole nel quadro degli indirizzi nazionali dovranno trovare collocazione nel Piano dell'offerta formativa di ciascuna istituzione, essendo la pratica sportiva elemento costitutivo del complessivo processo educativo e non momento accessorio privo di respiro interdisciplinare.
La formula organizzativa cui si affida la risposta concreta alla volontà di ampliamento e riqualificazione dell'attività motoria, fisica e sportiva giovanile è quella della istituzione dei CENTRI SPORTIVI SCOLASTICI, da intendersi come struttura organizzata all'interno della scuola, finalizzata all'organizzazione dell'attività sportiva scolastica. La loro costituzione presso le scuole secondarie è autonomamente deliberata e non ha alcun carattere di obbligatorietà. Le scuole potranno liberamente decidere di costituirli rispettando le procedure e coinvolgendo gli organi di istituto, individuali e collegiali, ai quali la normativa vigente affida la formazione e la manifestazione delle deliberazioni.
Compito dei C.S.S. è quello di programmare ed organizzare iniziative ed attività coerenti con le finalità e gli obiettivi del progetto nazionale, in funzione della propria realtà e delle proprie risorse.
La costituzione dei C.S.S. è la formula organizzativa che fornisce garanzie in ordine ad un'attività programmata, continuativa e legata al complessivo processo di formazione dei giovani. Essa, pur essendo libera, costituisce condizione per l'accesso alle ore di avviamento alla pratica sportiva, che trovano così un percorso di erogazione mirato evitando dispersioni non produttive e svincolate da una logica organizzativa di sistema. Nel contempo le progettualità che saranno espresse e realizzate forniranno un parametro di riferimento per la rilevazione dell'effettivo fabbisogno di risorse finanziarie.

COORDINATRICE del C.S.S.: Prof.ssa Anna Moratti
Responsabili dei progetti: Prof.ssa Marina Nora: Rugby
Prof.ssa Anna Moratti: orienteering, sci alpino, atletica leggera, tennis tavolo
Prof. Donato Nenna: arti marziali

Collaboratori: Prof. Marco Grisendi (tennis tavolo)
Prof. Marco Pastorelli (sci, atletica)
Prof. Edna Rossi, Rosa Alaia, Eugenio Leonardi, Andrea Sansonetti,
Claudio Del Monaco, Rosalba Grasso

Attività:
- giochi popolari (Sede Einstein, classi prime)
- danza sportiva (classi seconde e terze)
- rugby
- attività di base di preparazione in tutte le classi
- corsa campestre d'istituto
- attività promosse dal CIP (comitato italiano paralimpico)
- tornei interni e di interscuola per classi parallele (pallavolo, calcetto)
- giochi sportivi studenteschi: corsa campestre, orienteering, atletica leggera, pallavolo, basket, calcetto, rugby, sci alpino, nuoto, tennis tavolo
- le classi prime classificate (nei tornei interni) o gli alunni e le squadre primi classificati (G.S.S.) partecipano alle fasi successive di interscuola, alle manifestazioni provinciali ed eventualmente regionali e nazionali; le classi prime della Sede Einstein parteciperanno a tornei di giochi popolari con altre scuole e ad un torneo finale di due giornate (sabato e domenica) a fine anno
- Centro Sportivo Scolastico: rugby, sci alpino, judo e arti marziali per entrambe le sedi; tennis tavolo, pallavolo, atletica, orienteering solo per la Sede Da Vinci
Tempi:
1) Attività di sede e d'istituto, giochi popolari, danza sportiva, rugby in orario curriculare
2) Centro sportivo scolastico (CSS):
- Rugby: mercoledì pomeriggio (da novembre ad aprile/maggio; Palestra Einstein e/o campo da rugby di via Assalini)
- Sci: "giornata bianca", mese di dicembre o gennaio
- Atletica, pallavolo (Da Vinci): giorni e orari da definire
- Orienteering (Da Vinci): uscite in ambiente naturale con tempi e date da definire
- Tennis tavolo (Da Vinci): lunedì 14.30-16.30; giovedì 15-17 (novembre-dicembre; marzo-aprile)
- Arti marziali: mercoledì ore 13-14 (Einstein); lunedì e giovedì ore 15-17, gennaio-febbraio (Da Vinci)
- Judo: da definire

Spazi, strumenti e materiali utilizzati: palestre della scuola media " A.Einstein, della scuola media "Da Vinci", della scuola elementare "Ariosto", campo di atletica "Camparada", spazi in ambiente naturale, attrezzature sportive specifiche, sedi delle varie società sportive.

Collaborazioni: S.S. Rugby Reggio, Federazione Italiana Rugby, Federazione Nazionale Danza Sportiva, S.S. "Self Atletica" e Reggio Event's, Scuola Maestri di sci di Febbio, Sig. Aldini Andrea Società di Judo RE, Società "Tennis Tavolo" RE, Federazione Nazionale Giochi Popolari

Con il patrocinio di: Centri Servizi Amministrativi (C.S.A.), Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), Comitato Italiano Paralimpico (C.I.P.), Comune di Reggio Emilia, Comune di Villa Minozzo, Provincia di Reggio Emilia.