<<
Torna ai corsi

I corsi in pillole "Da Vinci-Einstein"

Trattare le immagini digitali


Un errore comune è quello di prelevare le immagini dalla fotocamera digitale e inserirle così come sono
nei nostri documenti. Appena inserite appaiono gigantesche, ma abbiamo imparato che basta ridimensionarle
col mouse (punto su un angolo della foto e tiro verso il centro fino a ridurla alle dimensioni volute).

Ed è proprio qui che nasce il problema, perchè la nostra foto ora appare rimpicciolita e ben inserita nel
documento, ma in realtà mantiene tutte le sue caratteristiche originali.
In altre parole: noi la vediamo piccola, ma per il computer è la stessa foto gigante di prima!

Quindi se la mia foto occupava 10 MB di memoria, il suo "peso" è ancora quello.
E se le foto inserite nel mio documento sono più di una, ecco che un semplice lavoro con un po' di testo e
qualche immagine si trasforma in un macigno che non potremo visualizzare su internet, a meno di non
rimanere tre o quattro minuti davanti a una pagina vuota che tenta di caricare le nostre immagini giganti.

Dunque se vogliamo pubblicare i nostri lavori in internet, le immagini vanno "ridotte" con un altro sistema
e prima di inserirle nei nostri documenti.

Ecco come farlo

con:

PhotoEditor Microsoft PhotoEditor
(incluso nel pacchetto "Office" con Word, Excel, ecc.)

> Ridurre le dimensioni di una immagine (1 minuto)


oppure con:

PhotoPlus 6 Serif PhotoPlus 6
(installato sui computer della rete scolastica. Reperibile gratis in internet)

> Ridurre le dimensioni di una immagine (1 minuto)

> Correggere Formato e "Peso" di una immagine (2 minuti)