<<
Torna ai corsi



I corsi in pillole "Da Vinci-Einstein"

Download e sicurezza.

tempo di lettura: 5 minuti
grado di difficoltà: 0-1-2-3

Semplice ripasso: 30 secondi
(Leggete solo Titoli e Parole in Grassetto)

Avete presente quei grossi antibiotici ruvidi e duri da mandar giù?
Se questa pillola vi sembra di quel tipo, pensate alla salute...



Download e sicurezza.

La questione è complessa. Cerchiamo di semplificarla al massimo.

Prelevare file da un sito internet per trasferirli sul proprio computer comporta sempre un certo rischio.
Ovviamente se prelevate materiali da un sito istituzionale (un ente pubblico, una grande università, un'organizzazione nota) non correte grossi pericoli. Ma spesso capita di trovare materiali su siti "anonimi", sulla cui autorevolezza e serietà non abbiamo nessuna garanzia.
Cerchiamo allora di individuare i rischi a cui possiamo andare incontro.
Principalmente sono di due tipi:



1. Virus.
Possiamo difenderci con un buon Programma Antivirus.
Ce ne sono parecchi, alcuni possono anche essere scaricati da internet gratuitamente o reperiti sui cd-rom allegati alle riviste di informatica.
Prima di aprire un file scaricato da un sito o ricevuto come allegato di posta elettronica, passiamolo sempre con l'antivirus (di norma è un'operazione semplicissima, in certi casi addirittura automatica).

2. Plug-in. Si tratta di piccoli programmi. A volte sono necessari per visualizzare determinati tipi di documenti, ma nella maggiorparte dei casi sono concepiti per riservarci pessime sorprese (possono connetterci a costosi servizi on line non richiesti o condizionare il nostro computer nella gestione di alcuni tipi di documenti).
La casistica è vasta e non c'è un programma per difenderci da tutti i plug-in dannosi.
Quindi se scarichiamo un file da internet sta a noi tentare di capire cosa ci portiamo a casa.
Con un po' di attenzione è possibile. Vediamo...

 

Riconoscere i file.

Aprite una qualsiasi cartella del vostro computer. Noterete che i nomi dei file terminano con un punto e una sigla. Ad esempio: Relazione.doc
La sigla finale preceduta dal punto si chiama "estensione" e identifica il tipo di file e il suo formato.
In sostanza è la sua carta di identità.
(Se il vostro computer non mostra le estensioni dei file, occorre apportare una semplice modifica: istruzioni).


E' necessario conoscere le estensioni dei tipi di file più diffusi per evitare sorprese.

Un esempio:
un sito internet vi offre la possibilità di scaricare un file video intitolato "Film". Nella finestra di download il file viene identificato come "Film.exe". Però l'estensione .exe non identifica i file video, ma i programmi!
Disastro imminente: vi stanno appioppando un dialer, un tipo di plug-in che forse vi mostrerà anche il video desiderato, ma sicuramente farà altre cose che non desiderate affatto (ad esempio deviare la vostra connessione internet su una linea telefonica costosissima che porterà la vostra prossima bolletta a livelli stellari!!!).
In questo caso l'estensione anomala del file avrebbe dovuto suggerirvi di annullare il download.


Ecco allora una tabella di riferimento con i tipi di file più diffusi, le loro estensioni e i programmi richiesti per aprirli. Magari ve la copiate (mica con la biro eh?), la stampate e la tenete sulla scrivania.
Quando scaricate un file controllate che la sua estensione corrisponda al tipo di documento dichiarato.
(Vedrete che dopo un po' di esperienza non ne avrete più bisogno).

Tipo di file:
Testo
Immagine
Musica
Filmato
"Tipografico"
Compresso
"Eseguibile"
Estensioni:
.doc
.txt
.bmp
.gif
.jpeg
(.jpg)
.png
.tif
.wav
.mp3
.mid
.avi
.mpeg
(.mpg)
.mov
.pdf
.zip
.exe
*Si apre con:
"Word"
"Blocco note"
"PhotoEditor"
"Windows
MediaPlayer"
"Windows
MediaPlayer"
"QuickTime"
"Acrobat"
"WinZip"
E' un programma.
Si installa e si esegue
*I programmi riportati nella tabella sono quelli più diffusi. Magari ne avete altri equivalenti o migliori.

 

I file "zippati".

Sicuramente conoscerete o avrete sentito nominare "WinZip". E' uno dei programmi più utilizzati per "comprimere" i file, cioè ridurre le dimensioni dei documenti per facilitarne la trasmissione.

Molto spesso i file disponibili in download sono "compressi", quindi assumono l'estensione .zip.
Solo dopo averli "decompressi" col programma apposito potrete controllare la loro vera estensione.

 

 

Prova ! In questo esempio che tipo di file stiamo scaricando?



Soluzione

 

I "plug-in".

Come abbiamo già detto, i Plug-in sono programmi, quindi riportano l'estensione .exe ("eseguibile").
Questi programmi possono servire per aprire determinati documenti o visualizzare particolari pagine internet, ma a volte servono per connetterci a "servizi" ben poco chiari e costosissimi.
Nei casi più "maligni" possono essere spacciati per file di altro tipo, quindi controlliamo sempre l'estensione dei file che preleviamo (se siamo convinti di prelevare un documento, ma la sua estensione è .exe, la cosa puzza parecchio!).

Più spesso i Plug-in ci vengano offerti in modo evidente.
Esempio:
abbiamo cliccato su un link e si avvia una procedura di download con una finestra diversa dal solito,
un "Avviso di protezione":



ci viene detto
di installare ed eseguire, quindi si tratta di un programma (un "eseguibile", un ".exe").
Ma a cosa serve? Nessuna spegazione!

Si parla di una "società" che certifica una "ditta" che definisce il proprio prodotto "sicuro", ma viene chiesto a noi se la ditta è attendibile o no!
Se non siete dei kamikaze
chiudete la finestra di Avviso.

C'è anche il tasto Annulla, ma a volte siti senza scrupoli mostrano finestre false che in realtà sono enormi pulsanti già impostati sul "Si"
(fetenti eh?). Li riconoscete perchè passandoci sopra col mouse la freccina si trasforma in manina per tutta la figura. Inoltre sono finestre doppie (una dentro l'altra):



Quando compaiono finestre del genere chiudetele premendo sempre il tastino X più esterno (quello interno è finto e vi frega!).




Plug-in utili.

Abbiamo detto che ci sono anche Plug-in utili. Come riconoscerli?
In questi casi gli "Avvisi" sono firmati da ditte di software note che mettono a disposizione plug-in famosi.
Per stare sul sicuro abbiamo raccolto i più utili nella pagina principale dei "Corsi in Pillole": se ve ne manca qualcuno potrete accedere al sito ufficiale della casa produttrice per scaricarlo.

In questo caso avrete ottime garanzie, per il resto seguite sempre il consiglio della mamma:
niente caramelle dagli sconosciuti!


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

! A volte Windows evita di mostrarci le estensioni dei file più diffusi pensando di semplificarci la vita.
E noi come li controlliamo i file? In questo caso fate questa semplice modifica:

aprite la cartella "Documenti", selezionate il menu Visualizza e scegliete Opzioni cartella.
Si aprirà una finestra a forma di schedario: clic sulla linguetta Visualizza.
Vi verrà mostrato un elenco di opzioni:



Individuate l'opzione "Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti"
("Hide file extensions for known files types") e
toglietele il segno di spunta in modo che non sia selezionata.
Premete i tasti Applica e OK.
Ora i file compariranno sempre con la loro estensione.


Torna a: "Riconoscere i file"